Poesie del Sette Ottobre

Progetto 7.10 dà una "bocca poetica" all'attacco a Israele. Dieci poesie ebraiche scritte in seguito agli eventi sono state scelte per essere tradotte da "Posto per Poesia" in quattro lingue: Inglese, Francese, Spagnolo e Italiano. Il progetto è stato lanciato in occasione del 76° Giorno dell'Indipendenza di Israele.

Redazione del progetto: Gilad Meiri  |  Produzione: Merav Pitoun  |  Coordinatora del sito web del Tesoro della poesia ebraica: Shira Meiri  |  Settore Letteratura e Teatro, Ministero degli Affari Esteri: Revital Ben Naim

Makom Lescira in collaborazione con il Ministero degli Esteri

משרד החוץ

Maia Tevet Dayan

**Attenzione, contenuto sensibile: Sabato **Attenzione, contenuto sensibile: Kibbutz **Attenzione, contenuto sensibile: Prato **Attenzione, contenuto sensibile: Festa **Attenzione, contenuto sensibile: Bimbo

Roni Eldad

Cosa vedi: mongolfiere, io vedo, polli che strillano, piume, piume sulle grate, un padre che cammina col passeggino di una

Yuval Gilad

La natura umana Sulle moto nel Gaza Envelope All’alba, Gli spari di gioia Essere qualcosa che massacra Come nei film.

Avishai Huri

Dio misericordioso ci invierà la guarigione completata Rimetterà i neonati a dormire Farà tornare indietro il tempo Lo fermerà alle

Gilad Meiri

Non ti hanno lasciato finire la tua biografia. L’hanno tagliata nel mezzo. Forse per questo non riesco a riassumerti in

Agi Mishol

Ora che la morte sta strisciando intorno E le noci pecan vengono schiacciate nei loro gusci Mi nascondo dentro la

Tal Nitzan

E senza che gli venisse spiegato come Come se lo conoscessero da generazioni prima, dalla nascita, Si rimpicciolirono in un

Aharon Shabtai

L'orrore Il terribile disastro La disgrazia I frammenti della scemenza Le stupidità delle religioni L’oscurità degli occhi La violenza della

Noa Shakargy

Il nome viene prima Proprio: angelo, cognome: profeta Con questo nome c’è da stupirsi che tu sia venuto da me?

Ronny Someck

Se la Barbie che è stata lasciata cadere Tra il cuscino e la coperta Avesse avuto una voce, avrebbe probabilmente